Passa ai contenuti principali

# WakeUpRoma. Il risveglio di Roma.

di Francesca Balboni


Questa mattina nella sede di Luiss Enlabs é stata presentata l'iniziativa #WakeupRoma
Una bella iniziativa, fortemente simbolica, di quelle che devono rimanere senza sponsor politici e non devono essere macchiate da nessuna polemica strumentale. Immagino una spinta sana e vera quella che ha originato WakeUpRoma (http://www.wakeuproma.org), iniziativa voluta da Luigi Capello, fondatore di Luiss Enlabs, che vuole investire sui giovani e che crede nella capacità di reagire dei romani. 
L'obiettivo di questa call cittadina è quello di coinvolgere i romani affinché scendano in piazza e partecipino ad una pulizia collettiva della città per esternare il disperato desiderio di un cambiamento di immagine di Roma. Un'immagine che sta spaventando anche gli investitori. Non a caso Capello parla di brand Roma e del bisogno di un suo recupero.
Dunque, sulla falsariga di quanto avvenne a Milano quando i cittadini scesero in strada per ripulire la città devastata dai black block, così anche WakeupRoma vuole chiamare a raccolta i romani per un risveglio di orgoglio cittadino.
Capacità di cogliere l’innovazione e di metterla in pratica, onestá della comunicazione del messaggio, creatività nella modalità in cui si realizza e si comunica, trasparenza. Mi sembra che #WakeupRoma sia tutto ciò. Certamente é un’iniziativa apartitica così come lo è Retake Roma che è un movimento spontaneo di cittadini che esiste da un po' di anni.
Dunque bravo Luigi Capello di Luiss Enlabs che ha saputo gestire in modo innovativo e coinvolgente l’idea di un risveglio di Roma, utilizzando l’esperienza che Retake Roma sperimenta da diversi anni.
Sono certa che sarà un successo.
@PRODUZIONERISERVATA




Commenti

Post popolari in questo blog

FUTURO DIGITALE SOSTENIBILE

Il 30 maggio alle ore 16,00 presso l’Università LUISS Guido Carli di Roma siè svolto l’evento FUTURO DIGITALE SOSTENIBILEcon lo scopo di divulgare il tema della digitalizzazione del Paese e promuovere l'Obiettivo 9 (Goal 9) "Innovazione e Infrastrutture", uno dei 17 Obiettivi di sviluppo sostenibile che fanno parte dell’Agenda 2030approvata dalle Nazioni Unite nel 2015. L’evento, progettato e realizzato da Francesca Balboni, è stato ospitato dall'università LUISS Guido Carli, con la collaborazione dell’associazione studentesca LUISS Green Challenge e con il patrocinio AgID, Agenzia per l’Italia Digitale. Parte del Festival dello Sviluppo Sostenibile promosso daASviS (Alleanza italiana per lo sviluppo sostenibile), l'evento ha proposto una serie di speech di professionisti, giornalisti e rappresentanti del mondo delle imprese, dell’università e delle istituzioni. In occasione dell’evento è stata proiettata la videoinstallazione “Desire” dell’artista Regina Huebner. R…
#ilmiolatteperteIl latte materno. Prezioso nutrimentoUn'installazione a CasaCorriere
Francesca Balboni - Concept dell'evento in occasione della Festa del latte del 29 maggio a CasaCorriere Expo 2015  Regina Huebner - videowork time
#festadellatte hashtag #ilmiolattepertehttp://t.co/UpSKfZxWYMhttps://t.co/DyWIbOTEea#allattamento#maternità@la27ora@MinisteroSalute — PortaleOpinioni (@PortaleOpinioni) 28 Maggio 2015
«Allattare è un'arte» aCasaCorriere videowork ReginaHuebner Concept evento #ilmiolatteperte 29maggio FrancescaBalboni http://t.co/sc6UHKYTmg — PortaleOpinioni (@PortaleOpinioni) 30 Maggio 2015

Immagini dell'evento 29 maggio CasaCorriere Expo 2015













28 maggio 2015 #ilmiolatteperteIl latte materno. Prezioso nutrimentoUn'installazione a CasaCorriereIl 29 maggio a Expo Milano 2015 sarà la festa del latte. Il primo di una serie di appuntamenti realizzati in collaborazione con il Padiglione Italia. Seguiranno la festa del cacao, della pasta, del riso. Il Ministro dell…

Il canto di Olga, 17 anni dopo la morte del marito Massimo D’Antona

di Francesca Balboni

articolo su La27ora

Venerdì 20 maggio si è svolta la commemorazione dell’omicidio di Massimo D’Antona, giuslavorista e docente universitario ucciso il 20 maggio 1999 da un gruppo di terroristi. Ogni anno per celebrare questa giornata si svolge una breve cerimonia proprio sul luogo dove avvenne il delitto.
Quest’anno la commemorazione si è svolta con la partecipazione, tra gli altri, oltre che della moglie Olga D’Antona, della Presidente della Camera Laura Boldrini, del Presidente emerito della Repubblica Giorgio Napolitano, del Segretario Generale della CGIL Susanna Camusso (guarda il suo intervento) e del Ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti Graziano Del Rio.
Alcuni discorsi delle autorità rivolti ad un pubblico per lo più di amici e conoscenti oltre che di giornalisti e sindacalisti, la lettura delle parole inviate dal Presidente della Repubblica, poi la deposizione di una corona di fiori. 


Ho conosciuto Olga D’Antona qualche anno fa in un gruppo d…